Friday 06 October 2017

Presentazione Ravello Lab 2017

 

Ravello Lab XII

SVILUPPO A BASE CULTURALE

Governance partecipata per l’impresa culturale

Ravello, 19-21 ottobre 2017

 

Verso Ravello Lab 2017

La recente risoluzione del Parlamento Europeo ‘Verso un approccio integrato al patrimonio culturale per l’Europa’ coniugata con la Convenzione di Faro del Consiglio d’Europa sul diritto di partecipazione dei cittadini alla cultura, costituisce il riferimento cardine dei Colloqui di quest’anno. A partire dalla specifica metodologia dei Piani di Gestione Unesco e dal modello delle Capitali della Cultura, anche nell’edizione 2017 Ravello Lab continuerà a lavorare sulla governance interistituzionale, sulla progettazione integrata e partecipata, sulla partnership pubblico/privato, con l’obiettivo di focalizzare modelli di impresa culturale, innovativa e sostenibile, in grado di tenere insieme risultati economici e valore sociale. Un’angolatura specifica che si inquadra in maniera originale nei temi dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018. 

Nell’edizione 2017, i Colloqui di Ravello invitano un gruppo ristretto ed interdisciplinare di pannelist a discutere due tematiche fortemente interconnesse, in grado di favorire lo sviluppo locale a base culturale:

Panel 1: Pianificazione strategica, progettazione e valutazione
Panel 2 : L’impresa culturale tra risultato economico e valore sociale
 

Il Metodo di Lavoro

Il generale consenso sull’utilità di Ravello Lab deriva da una chiara visione strategica delle finalità del Laboratorio e dalla partecipazione di Amministratori, Studiosi ed Operatori, italiani ed europei, chiamati a fornire un contributo di analisi e di proposte basate su esperienze concrete. 

I lavori del Laboratorio sono preparati con anticipo attraverso la produzione di un’appropriata documentazione relativa ai temi che verranno trattati durante le giornate di Ravello (background paper) e che, recapitati con anticipo ai partecipanti ai Colloqui Internazionali, costituiscono la base concettuale per l’analisi delle questioni aperte e per le proposte frutto dei lavori. Ciascuna edizione di Ravello LAB si conclude con una sintesi dei lavori (le ‘Raccomandazioni di Ravello Lab’) che, opportunamente diffuse, hanno l’ambizione di contribuire a definire una nuova agenda politica dei diversi livelli istituzionali chiamati a sviluppare innovative politiche pubbliche di sviluppo centrate sulla cultura e sulle industrie creative.

Programma

I lavori si svolgeranno a partire da giovedì 19 ottobre. L’intera giornata di Venerdì 20 ottobre sarà dedicata ai Panel 1 e 2 (in sessioni parallele). Infine sabato 21 ottobre, dopo la presentazione dei risultati delle riflessioni dei due panels, si terrà la tavola rotonda conclusiva. 

Il Partenariato

Ravello Lab, sin dalla sua prima edizione, beneficia del patrocinio della DG Cultura della Commissione Europea, del Consiglio d’Europa, dell’Ufficio di Rappresentanza italiano del Parlamento Europeo, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e di numerose altre Istituzioni ed Associazioni. Nella scorsa edizione è stato insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica.

L’edizione 2017, si avvale dell’attiva collaborazione del Mibact e del contributo di Confindustria.

Nelle varie edizioni, Ravello LAB, fedele all’idea di costituire progressivamente un laboratorio al servizio delle politiche di sviluppo europee centrate sulla cultura e sull’economia della conoscenza, ha intrapreso un rapporto privilegiato con gli Uffici della Commissione Europea e del Parlamento Europeo. 

Ogni edizione di Ravello Lab usufruisce di una copertura mediatica significativa grazie all’ufficio stampa ad hoc messo a disposizione da Federculture e alla qualificata media partnership che anno dopo anno è stata messa a punto: Il Giornale dell’Arte, Quotidiano Arte, Rivista dei Siti Unesco, AGICULT, UNISOUND, la web radio dell’Università di Salerno, e UTV.